copertina

DIFFERENZA TRA IMMAGINE RASTER ED IMMAGINE VETTORIALE CON UN’INFOGRAFICA

Quando cominciamo un nuovo progetto che implica l’utilizzo di immagini ci viene subito spontaneo chiederci: quale software utilizzo?

È meglio un immagine raster o un immagine vettoriale? Per trovare subito una risposta dobbiamo avere chiara la differenza tra immagine vettoriale ed immagine raster. Questo implica un notevole risparmio di tempo e di lavoro. Vi siete mai trovati davanti ad un cliente che non sa la differenza tra i due formati e che si è sentito imbarazzato nel non saper rispondere alla domanda? Ebbene per questi motivi ho deciso di creare un’infografica che in 5 punti spiega la differenza tra questi due tipi di immagini e chissà… potrebbe essere utile per i vostri clienti.

Ho realizzato un’infografica in cui ho rappresentato Mr Raster e Mr Vector in un incontro di pugilato di 5 round. Ho analizzato 5 punti importanti tra cui le caratteristiche, come riconoscerle, i pro & contro, il loro utilizzo e i formati più importanti.

#1 – CARATTERISTICHE

Le immagini raster che sono quelle che otteniamo da una macchina fotografica o da uno scanner, sono create da milioni di quadratini chiamati pixel. La quantità di pixel presenti in un’immagine determina la quantità dei dettagli dell’immagine stessa. Le immagini vettoriali invece sono costituite da punti, linee curve e forme determinate da regole matematiche ed al quale è possibile attribuire anche colori e sfumature. Questi sono creati da appositi software che ne determinano la posizione del punto di intersezione, la locazione, la lunghezza delle linee e delle curve.

#2 – COME RICONOSCERLE

Nel secondo round ho spiegato come distinguere un immagine raster da un immagine vettoriale. È semplice: prendete le due immagini ed ingranditele. Qual è il risultato? L’immagine raster risulterà sfocata e avrà un fastidioso effetto pixel; l’immagine vettoriale invece risulterà più grande ma bella e pulita come la sua immagine più piccola. Questo dipende dalle loro caratteristiche; per quanto riguarda l’immagine raster, nel momento in cui ingrandiamo l’immagine, il computer non sa calcolare il valore esatto di colore che serve a riempire il gap tra immagine originale ed immagine ingrandita e fa un calcolo approssimativo. Il risultato è l’effetto pixel che rovina l’immagine e da quella sensazione di foto sgranata o sfocata.

#3 – PRO & CONTRO

IMMAGINI RASTER – VANTAGGI

Grazie ai milioni di pixel presenti nell’immagine un’immagine raster è ricca di tantissimi ed utilissimi dettagli e proprio per questo è possibile fare delle modifiche precise. Se sei un credente della perfezione, il livello di modifica e di personalizzazione disponibile in un’immagine raster è infinito.

IMMAGINI RASTER – SVANTAGGI

Come abbiamo detto prima, se allarghiamo un’immagine raster, creata ad una determinata risoluzione, si sfoca e l’immagine diventa pixelata e sgranata. Si verifica una perdita di dati dell’immagine; inoltre le immagini raster proprio perchè sono ricche di dettagli sono immagini pesanti e più difficile da trasferire da un dispositivo ad un’altro.

IMMAGINI VETTORIALI – VANTAGGI

Grazie al fatto di essere create da vettori definite da regole matematiche, presentano un’infinita scalabilità. Se ingrandiamo l’immagine, a qualsiasi risoluzione, l’immagine vettoriale sarà sempre pulita e non risulterà alterata in nessun modo. Inoltre presentano un’alta efficienza nella dimensione del file. Sono file molto più piccoli rispetto alle immagini raster per cui è più semplice inviarle da un computer ad un altro. Infatti un’immagine vettoriale di 1 x 1 contiene solo 4 punti che il software di calcolo unirà con 4 linee o curve, mentre un’immagine di 1 x 1 pixel avrà 300 punti.

IMMAGINI VETTORIALI – SVANTAGGI

Le immagini vettoriali presentano dettagli limitati e non possono essere usate per progetti che utilizzano immagini complesse che hanno bisogno di dettagli ricchi sul colore. Possiamo creare delle sfumature ma non sarà mai possibile raggiungere il risultato che invece può ottenere un’immagine raster. Non possiamo neanche creare modifiche alle immagini come aggiungere ombre o sfocature, anche se adesso sono stati aggiunti ai programmi vettoriali gli effetti delle immagini raster. Infine la compatibilità dei formati file delle immagini vettoriali non è elevata, perchè sono immagini salvate come file nativi del programma che viene utilizzato per creare questa immagine e non tutti hanno a disposizione questi formati

#4 – UTILIZZO

Le immagini raster sono utilizzate di solito per lavori di fotografia o per realizzare loghi che utilizzano anche delle immagini o per lavori di pubblicazione digitale. Infatti sul web le immagini raster sono accettabili anche se sono originariamente immagini vettoriali. Le immagini vettoriali vanno invece utilizzate per creare loghi vettoriali, font, icone o lavori di illustrazione. Questo perchè per esempio possiamo sfruttare le stesse immagini vettoriali per più lavori ed utilizzare il logo per usarlo in lavori come cartelloni pubblicitari o banner senza aver problemi di sfocatura. È importante creare ed avere a disposizione una libreria di immagini vettoriali per utilizzarle come copie raster nella stampa. Per la stampa è importante utilizzare immagini vettoriali ad alta risoluzione, di solito a 300dpi.

#5 – FORMATI PRINCIPALI

Nell’infografica ho aggiunto i formati principali delle immagini raster e delle immagini vettoriali, ma ce ne sarebbero molte di più.

Ecco l’infografica completa.

rastervsvector

Chiaramente non c’è nessun vincitore. Non si può dire che l’immagine raster è migliore dell’immagine vettoriale e viceversa. Ognuna di loro ha una propria caratteristica ed una propria funzione con i loro vantaggi e svantaggi. L’immagine raster và usata per determinati scopi e l’immagine vettoriale per altri.

 

alederodesign

Posts

Web design + Grafica. Specializzata in Responsive web design, Html5&Css3 ed effetto parallasse. Posso rinunciare ad una borsa griffata ma non ad un imac nuovo.

2 responses to Differenza tra immagine raster ed immagine vettoriale con un infografica

  1. Bellissime le infografiche di confronto concordo con la tua analisi

Lascia un Commento

*

Text formatting is available via select HTML. <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>